La Bitcoin è riuscita a tenere più di 19.000 dollari come negli ultimi giorni.

Nel frattempo, il mercato delle opzioni etere su Deribit è sceso a dicembre, anche se si è sviluppata una strategia di blocco nella fascia di prezzo di 600-800 dollari.

Bitcoin (BTC) sta negoziando circa $19.510 a partire dalle 21:00 UTC (4 p.m. ET). Guadagnando l’1,6% rispetto alle 24 ore precedenti.
L’intervallo delle 24 ore di Bitcoin: $19.053-$19.555 (CoinDesk 20)
BTC supera le sue medie mobili di 10 e 50 ore sul grafico orario, un segnale rialzista per i tecnici del mercato.

Il prezzo di Bitcoin continua a salire per il quarto giorno consecutivo, arrivando fino a 19.555 dollari al momento della stampa e uscendo per la seconda volta nelle ultime 24 ore da un intervallo di 19.200-19.400 dollari.

Per saperne di più: Bitcoin può aver colpito il muro del profitto circa 19.500 dollari: Analista
Abbonatevi a First Mover, la nostra newsletter quotidiana sui mercati.
Iscrivendoti, riceverai delle e-mail sui prodotti CoinDesk e accetti i nostri termini e condizioni e la nostra politica sulla privacy.

Tuttavia, alcune resistenze sotto forma di ordini di vendita intorno al livello di prezzo di $20.000 potrebbero limitare l’importo del rialzo a dicembre.

„È un’immagine interessante: Da un lato è chiaro l’umore „compra il ribasso“, dall’altro abbiamo 20.000 dollari come grande resistenza“, ha detto Misha Alefirenko, co-fondatore di VelvetFormula, un fornitore di liquidità digitale. „Sembra molto rialzista sui grafici“.

Secondo i dati di CoinDesk 20, bitcoin si è mantenuto al di sopra del prezzo di 19.000 dollari dal 13 dicembre.

Storico prezzo a pronti del bitcoin nell’ultima settimana.

Mentre il bitcoin sembra aver raggiunto la modalità toro dopo essere sceso sotto i 17.800 dollari questo venerdì scorso, Jason Lau, chief operating officer della OKCoin di San Francisco, si aspetta che le vendite di alcuni di questi mercati di cripto-cambio si fermeranno nel 2020 per i mercati di cripto.

„La corsa in BTC da marzo è stata straordinaria, quindi gli investitori e i gestori di portafoglio potrebbero cercare di ottenere profitti e scaricare la loro BTC prima della fine dell’anno a fini fiscali“, ha detto Lau.

Per saperne di più: Il fiduciario dei creditori di Mt. Gox annuncia la bozza del piano di risanamento

Lau ha notato la preoccupazione per l’imminente distribuzione del tanto atteso bitcoin dal defunto scambio Mt. Gox potrebbe introdurre alcune dinamiche di vendita a un certo punto, ma rimane comunque positivo. „L’imminente distribuzione di 140.000 BTC del monte Gox è uno strapiombo all’orizzonte“, ha detto, „ma i fondamentali sono ancora forti come sempre“.

Nel mercato dei bitcoin futures, l’interesse aperto si è incrinato ancora una volta di 7,4 miliardi di dollari, per la prima volta dal 24 novembre, e un segno che gli investitori sofisticati stanno coprendo sempre più le posizioni utilizzando i derivati cripto.
L’anno scorso i bitcoin futures hanno aperto interessi sulle principali sedi.

„Dopo un’encierro quasi ininterrotto in soli due mesi, il percorso di minor resistenza per i bitcoin è in negativo, o almeno rimbalza per un po‘ nella fascia 18.000-20.000 dollari“, ha detto David Lifchitz, chief investment officer della società ExoAlpha di Quant. Nelle ultime nove settimane, il bitcoin si è apprezzato di oltre il 70%, secondo la storica quotazione spot su Bellwether exchange Bitstamp.

Il prezzo spot storico di Bitcoin su Bitstamp dal 15 ottobre.

Anche un altro analista ritiene che la cifra di 20.000 dollari sia difficile da superare. „I tori hanno bisogno di un nuovo catalizzatore per superare con forza il livello di resistenza di 20.000 dollari, altrimenti la pressione di vendita a quel livello la manterrà bassa“, ha aggiunto Lifchitz di ExoAlpha.

Questo catalizzatore potrebbe non arrivare fino al prossimo anno, secondo Michael Gord, amministratore delegato della società di trading Global Digital Assets. „Una volta che inizieremo il 2021, quando i bilanci di molti investitori istituzionali e delle imprese riapriranno, mi aspetto di vedere un’impennata della nuova partecipazione in bitcoin e della domanda nelle aziende che hanno una strategia per implementare gli asset digitali“, ha detto Gord a CoinDesk.

L’azione delle opzioni etere si riduce a dicembre

La seconda valuta più grande per capitalizzazione di mercato, l’etere (ETH) è stata scambiata martedì a circa 591 dollari e ha raggiunto lo 0,80% in 24 ore alle 21:00 UTC (4:00 p.m. ET).

Per saperne di più: DeFi su Bitcoin ottiene una spinta mentre Sovryn lancia su RSK Sidechain

Il mercato delle opzioni in etere sul Deribit, in cima alla classifica, è in calo a dicembre rispetto al volume premium di fine novembre, secondo l’aggregatore di dati Genesis Volatility.

Storico volume premium delle opzioni etere su Deribit nell’ultimo mese.
Fonte: Volatilità Genesis

Da notare, per martedì, che è saltato fuori un blocco più grande del normale per le opzioni etere, secondo Greg Magadini, amministratore delegato di Genesis Volatility.